Formazione

Sono Psicologa, psicoterapeuta ad orientamento sistemico relazionale, orientata cioè verso il lavoro con la famiglia. Ho fatto un training sui disturbi alimentari e svolto un tirocinio sull’area della disabilità e della comunicazione.

Sto attualmente frequentando il primo anno del biennio in Psicoterapia Infantile organizzato dall’Aispt -Associazione Italiana per la Sand Play Therapy- dove sto facendo un training sulla baby observation (l’osservazione del neonato nei primi due anni di vita).

Per la mia crescita personale e professionale sono alla seconda analisi: ho terminato la prima ad orientamento psicoanalitico-freudiano e ora sto facendo la seconda ad orientamento psicoanalitico-junghiano con il gioco della sabbia.

Sono Interprete di Lingua dei Segni italiana -LIS-, titolo conseguito dopo i tre anni e i due di specializzazione. Uso la Lis anche con i bambini udenti oltre che con quelli sordi, sia per i disturbi della comunicazione sia per aiutarli ad interagire.

I miei ambiti di ricerca sono principalmente due: orientamento sessuale e identità di genere e lo sviluppo psichico e cognitivo in bambini a-verbali.

L’area dell’identità di genere e dell’orientamento sessuale, l’ho approfondita attraverso la mia tesi di specialistica con la quale ho vinto il primo premio su studi sul lesbismo e sul genere promosso da Arcilesbica nel 2011: “La formazione dell’Identità lesbica e gay: il processo di Couming Out come fattore di sviluppo”

Per ciò che concerne lo sviluppo psichico e cognitivo di bambini non verbali, insieme alla mia équipe, ho sviluppato un protocollo di ricerca finalizzato alla sperimentazione di un metodo psicolinguistico che usa la Lingua dei Segni con bambini affetti da sindromi rare.

Nel 2018 un’intervista per il mio progetto “Io Se Posso Komunico”  sul giornale ‘Il Post’ https://www.ilpost.it/2018/04/03/lingua-dei-segni-non-solo-per-persone-sorde/

Nel 2017 ho pubblicato un articolo su “Logopedia e Comunicazione”, Erikson dal titolo “Sviluppo del Linguaggio psichico e cognitivo con la Lingua dei Segni italiana. La sindrome di Coffin Siris analisi di un caso clinico” http://rivistedigitali.erickson.it/logopedia/archivio/vol-13-n-3/article/sviluppo-del-linguaggio-psichico-e-cognitivo-con-la-lingua-dei-segni-italiana/

Nel 2016 ho pubblicato un articolo su Medicitalia “Nuove prospettive: la lingua dei segni per i disturbi della comunicazione e del linguaggio” http://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/2322-nuove-prospettive-lingua-segni-disturbi-comunicazione-linguaggio.html

Sono iscritta regolarmente all’Albo degli Psicologi con il numero 18593.

Ho sede a Roma, San Giovanni e a  Napoli.

Posso accogliere individui, coppie, famiglie e bambini sordi e udenti